HomeNewsSponsorGiocatoriPartiteContatti  lunedì 26 agosto 2019
  • » News
  • » DIECI ANNI DI NAZIONALE ITALIANA SINDACI

DIECI ANNI DI NAZIONALE ITALIANA SINDACI

LETTERA APERTA DEL CAPITANO
Sono trascorsi dieci anni da quando , con il sostegno di ANCI - che mi piace definire la “casa “ di tutti i Comuni italiani - , si è costituita questa formazione che ha visto oltre cento primi cittadini impegnarsi in un progetto che ha fatto della solidarietà il suo motore, un progetto nel quale ho creduto da subito ed al quale ho partecipato con grande entusiasmo.
Quando ripenso agli anni dell’adolescenza mi rendo conto che sono cresciuto proprio respirando quelle due grandi passioni di cui parlavo sopra, il pallone e la politica.
E se il sogno di diventare un calciatore di fama , peraltro comune a tanti miei coetanei, si è poi rapidamente ridimensionato - anche se è restata la voglia di giocare - è invece rimasto intatto in me il desiderio di mettermi al servizio degli altri con l’impegno politico.
E sono forse quella comune sensibilità, quella convergenza di ideali e, per certi aspetti, di prospettive da cui vedere le cose, quello spirito di servizio a favore della collettività il vero collante di questa nostra Nazionale Sindaci, di cui indosso con grande orgoglio dal 2005 la fascia di capitano
Da dieci anni corriamo insieme e con la nostra voglia di “metterci in gioco” abbiamo raccolto fondi che sono serviti a realizzare importanti progetti sociali, in particolar modo a sostegno dei bambini affinchè i loro diritti non vengano negati o calpestati e , più in generale, a favore di associazioni, famiglie in difficoltà, emergenze umanitarie, oltre che ad iniziative volte a sensibilizzare i giovani in materia di legalità collaborando con Istituti Comprensivi di varie Regioni d'Italia.
Ma, oltre a questi aspetti, la NIS ha significato per me e certamente per tutti quanti i compagni di squadra anche tanto altro.
Ricordi incancellabili, come la missione di pace in Palestina nel 2003, il Cd realizzato nel 2006 per devolvere fondi a favore dei bambini dell’Africa, la medaglia d’argento in Austria nel 2008, il terzo posto ai Campionati Europei in Polonia nella scorsa primavera.
Ma non solo. Ha cementato solide amicizie, è diventato un perimetro di scambi di idee, un terreno di gioco per un confronto sui nostri ruoli di amministratori e sulle nostre singole realtà, ed ha significato respirare insieme quello spirito di gruppo che è l’essenza più vera e pulita dello sport, con la consapevolezza che "correndo dietro ad un pallone" si sta facendo concretamente qualcosa per chi invece nella "corsa" è rimasto un po' più indietro.
Spero che la NIS, che ritengo davvero rappresentativa della nostra Nazione in quanto formata da componenti eletti dai cittadini, possa essere ancora sostenuta sia dal punto di vista organizzativo che economico perché rappresenta davvero un patrimonio importante di umanità e impegno sociale.
Quell’impegno di chi si toglie la fascia tricolore ed infila maglietta e pantaloncini per correre e sudare dietro ad un pallone, perché comunque la fascia – simbolo di un universo di valori – la tiene e la terrà sempre nel cuore".

Il vostro Capitano Fabio Fecci


| © Nazionale italiana Sindaci Onlus
| presso ANCI, Via dei Prefetti 46, ROMA
| email: info@nazionaleitalianasindaci.it
| P.IVA: 10995041000 - C.F. 97417670581