HomeNewsSponsorGiocatoriPartiteContatti  domenica 16 giugno 2019
  • » News
  • » UNA PARTITA DA CAMPIONI: COSI’ LA NAZIONALE ITALIANA SINDACI FESTEGGIA IL PROPRIO DECENNALE

UNA PARTITA DA CAMPIONI: COSI’ LA NAZIONALE ITALIANA SINDACI FESTEGGIA IL PROPRIO DECENNALE

“LA FASCIA TRICOLORE LA PORTIAMO SEMPRE NEL CUORE”
Il torneo triangolare di calcio, presentato oggi, è promosso da Comune e Fondazione per lo sport di Reggio Emilia e Istituto per il credito sportivo – In campo le formazioni nazionali dei sindaci italiani Nis Onlus nata in seno all’Anci 10 anni fa, campioni dello sport Ics All Stars ed attori e registi della ItalianAttori – Primi cittadini e star indimenticabili in un grande torneo di solidarietà, che coinvolge anche le scuole in una “lezione di solidarietà all’aperto” – Dopo il mach, incontro in Sala del Tricolore con le squadre partecipanti

La trama è quella nobile della solidarietà, dell’amicizia, della condivisione della fatica di ricominciare vissuta dalle comunità emiliane colpite dal terremoto. La scena è lo storico stadio Mirabello, nel cuore di Reggio Emilia. Gli attori sono tutti d’eccezione: sindaci, attori, registi e campioni italiani dello sport insieme a cittadini e studenti.
Tutto per Una partita da campioni, Triangolare di calcio per la raccolta di fondi in favore delle zone colpite dal sisma della scorsa primavera. Al Mirabello sarà partita dalle 14 di sabato 10 novembre: in campo le nazionali di calcio Nis Onlus dei sindaci italiani, promossa dall’Anci nel 2002 e giusto da 10 anni impegnata in iniziative di solidarietà; degli attori e registi dell’ItalianAttori e dei campioni dello sport Ics All Stars, per un evento promosso da Comune di Reggio Emilia, Fondazione per lo sport di Reggio Emilia e Istituto per il credito sportivo, e sostenuto da Cooperativa italiana ristorazione - Cir.

HANNO DETTO - L’evento è stato presentato alla stampa in un incontro al quale, insieme al sindaco di Reggio Emilia e presidente Anci Graziano Delrio e all’assessore comunale allo Sport Mauro Del Bue, hanno partecipato rappresentanti della squadra dei sindaci Fabio Fecci (capitano) e Roberto Brunelli (portiere, sindaco di San Pietro in Casale, Bologna, tra le città emiliane colpite dal sisma), Andrea Lucchetta, campione della nazionale di pallavolo ed ora capitano della Ics All Stars, l’attore Jonis Bascir, presidente della ItalianAttori.
“Credo che il 10 di novembre possiamo fare una cosa davvero importante – ha detto Delrio - cioè continuare a tenere presente le persone che hanno subito una tragedia così grande. I riflettori ora sono spenti, ma dall’estate in poi, quando si iniziavano a dimenticare le comunità colpite, Reggio Emilia ha deciso di tenerli ancora accesi, promuovendo prima il concerto di solidarietà al Campovolo e ora ‘Una partita da Campioni’, approfittando anche di una bella coincidenza: il decennale della Nazionale italiana dei sindaci. Una squadra – ha aggiunto scherzando Delrio – che calcisticamente non è il massimo, ma è determinata: del resto, dove c’è cuore, ci sono partite vere”.
“Tutto l’incasso andrà in beneficenza – ha spiegato Delrio - e le scuole stanno lavorando su alcune parole chiave come ‘solidarietà’, ‘ricominciare’, ‘impegno’ e ‘senso di comunità’, rivitalizzandone il significato appositamente per questa iniziativa”.
Riguardo alla Nazionale sindaci, Delrio ha ricordato che “da dieci anni è impegnata in iniziative di beneficenza. Reggio è onorata di celebrarne il decennale e, insieme, di ricordare le comunità colpite dal terremoto e i loro sindaci, che sono stati la barriera che ha impedito alle persone di disperarsi, lavorando 20 ore al giorno a disposizione di tutta la comunità. Credo che questo abbia rafforzato nella gente la fiducia nelle istituzioni, nel fatto che c’è una politica che si occupa dei problemi e non solo che si parla addosso”.

Tra gli intervenuti, il sindaco Roberto Brunelli ha voluto ricordare che “nelle prime ore dopo il terremoto sono stati proprio i sindaci di tante città, grandi e piccole, a portare sostegno e solidarietà” e, riguardo alla squadra di calcio, ha aggiunto che tra i giocatori in gara sabato “non vi sono famosi come gli attori e i campioni dello sport, ma siamo una ‘squadra di eletti’, nel senso che siamo gli unici eletti dai cittadini e questo ci motiva ulteriormente”.
Il capitano dei sindaci Fabio Fecci, invece, ha ricordato la finalità sociale dell’attività della squadra, prima in difesa dei diritti dei bambini, poi della legalità e, riferendosi alle partite di sabato pomeriggio, ha detto: “Corriamo per chi, a causa di un evento terribile come il terremoto, è stato costretto a restare indietro, perché la fascia tricolore di sindaco la portiamo sempre nel cuore.”
Dopo aver ricordato che il Mirabello è lo stadio nel cuore della città e quindi il più adatto per un evento del genere, Andrea Lucchetta ha sottolineato fra l’altro l’impegno dell’Istituto per il credito sportivo, “che ha attivato un conto corrente per raccogliere donazioni. Dopo la raccolta fondi, una commissione deciderà a chi destinare, in base alle priorità, quanto raccolto”.
Jonis Bascir, il quale ha ricordato che la squadra degli attori e registi fu fondata da Pier Paolo Pasolini, ha concluso gli interventi con queste parole: “Vogliamo aiutare le persone e l’Emilia colpite da questo grave terremoto. Il clima mi pare ottimo, possiamo parlare di pieno affiatamento e amicizia tra squadre in gara. Personalmente, sono particolarmente contento di partecipare, perché un quarto di me è emiliano: mio nonno infatti è di Carpi, una delle città più colpite dal sisma”.

L’EVENTO - Sabato prossimo sarà un pomeriggio nel quale tanti campioni si ‘metteranno in gioco’ con l’Emilia per giocare la partita più grande: quella della solidarietà e per ricordare all’opinione pubblica che le conseguenze di quel tragico evento non sono del tutto risolte. Anche per questo, la raccolta di fondi per la ricostruzione continua e sta raccogliendo nuove adesioni, da cittadini, imprese e scuole, attraverso l’acquisto di biglietti per la partita. A “giochi fatti”, dal Mirabello ci si sposterà nella Sala del Tricolore, la storica sala dove nacque il Tricolore nel 1797, simbolo di fratellanza e unità, dove alle 18,30 si festeggerà il decennale della Nazionale italiana sindaci onlus e sarà possibile incontrare i campioni di solidarietà.
LE SCUOLE - Le scuole di Reggio e provincia, inoltre, si stanno preparando all’evento di sabato prossimo, lavorando e riflettendo su temi quali solidarietà, responsabilità, comunità e partecipazione. I pensieri e le considerazioni dei ragazzi saranno sintetizzati in slogan, che verranno letti dagli speaker ed esposti su striscioni che contribuiranno a creare nello stadio Mirabello una sorta di ‘lezione civica all’aperto’.
LE SQUADRE - La rosa della nazionale sindaci, allenata da Angelo Campi, prevede il sindaco di Reggio e presidente dell’Anci Graziano Delrio; i sindaci Paolo Panattoni di San Giuliano Terme; Fabio Tedeschi di Lajatico; Roberto Brunelli di San Pietro in Casale; Giorgio Malaspina di San Pietro di Morubio; Nunzio Tacchetto di Vigenza; Domenico Tanzarella di Ostuni; Mirko Patron di Campodarsego; Gabriele Riva di Arzago D’Adda; Mauro Bonomelli di Costa Volpino; Giuseppe Campisi di Ardore; Paolo Morbidoni di Giano dell’Umbria; Luca Turcheria di Lisciano Niccone; Massimo Galli di Roccalbegna; Diego Ruzza di Zevio; Diego Guolo di Papozze; Marco Trombini di Ceneselli; Roberto Padrin di Longarone; Antonio Bazzani di Bovezzo; Enzo Manenti di Licciana Nardi; Roberto Reggi presidente della nazionale sindaci; Fabio Fecci, capitano. Sono così rappresentate diverse regioni italiane: dall’Emilia alla Calabria, dal Veneto alla Toscana, dalla Puglia alla Lombardia e alla Sicilia.
Si vedranno in campo registi come Marco Risi e Matteo Garrone, di attori come Giorgio Pasotti, Jonis Bascir, Edoardo Leo, Enzo De Caro, Sebastiano Somma e Francesco Salvi.
E fra i campioni sportivi: Igor Cassina e Jury Chechi, Ciccio Graziani, Andrea Lucchetta, Antonello Riva e Giorgio Lamberti, Marco Ballotta, Alberto Sorbini, Massimo Agostini, Maurizio Galli, Emanuele Tresoldi, Maurizio Neri, Ruben Pasini, Sergio Domini, Roberto Bosco, Massimo Taibi, Renato Villa e Christian Lantignotti.

L’iniziativa del 10 novembre, alla quale si accede con un biglietto del costo di 10 euro (ridotto 3 euro fino a 12 anni) acquistabile allo stadio dalle 13.30 del giorno stesso dell’incontro, avrà inizio alle ore 14, con iniziative di intrattenimento e il riscaldamento delle squadre.
Alle 14.30 si darà il via al torneo, con partite di 30 minuti ciascuna. Tra le 16.30 e le 17 sono previste le premiazioni, al termine delle quali la Nazionale sindaci onlus, che quest’anno compie dieci anni di impegno solidale, sarà festeggiata insieme alle altre squadre nella Sala Tricolore del municipio.



| © Nazionale italiana Sindaci Onlus
| presso ANCI, Via dei Prefetti 46, ROMA
| email: info@nazionaleitalianasindaci.it
| P.IVA: 10995041000 - C.F. 97417670581